Pays d'Aoste

62, viale Federico Chabod
11100 Aosta

(Valle d'Aosta)

Tel. +39 339 3574718

 

pays.aoste@gmail.com

 

facebook.com/paysdaoste

twitter@PaysdAoste

Da 8 anni...

Tutto è cominciato all’inizio del 2012, sia durante, sia a margine delle numerose conferenze di presentazione del libro “La Questione valdostana: una nazione senza Stato”, che si sono svolte in molte località della Valle d’Aosta a cura di Mauro Caniggia Nicolotti e Luca Poggianti.

Durante tali incontri, diverse persone interessate a sviluppare i temi legati all’identità valdostana e alla storia della nostra terra hanno deciso di organizzarsi insieme in un movimento culturale.

Forti, dunque, di tale interesse da parte di molti, il 27 ottobre è stato costituito il gruppo Pays d’Aoste; un movimento culturale e d’opinione che intende raggruppare tutte quelle persone e quei gruppi che si riconoscono nei principi qui enucleati.

Pays d'Aoste

Abbiamo a cuore la Valle d'Aosta

 

Pays d'Aoste è un movimento culturale d'opinione presentato ufficialmente il 6 dicembre 2012.

Il nostro obiettivo? Abbiamo a cuore la Valle d'Aosta, dunque intendiamo adoperarci per migliorare la nostra terra in tutti i suoi aspetti, coinvolgendo anche gli abitanti nella ricostruzione di un sentimento comune di appartenenza al territorio, bussola del nostro avvenire. Riteniamo, infatti, che la diffusione del benessere collettivo tra i cittadini valdostani, così come lo sviluppo sociale, economico e culturale della Valle d'Aosta non possano prescindere dal buonsenso e dalla costruzione di uno spirito comunitario, baluardo - anche - per il mantenimento e il potenziamento dell'autonomia amministrativa fino ad un futuro fondato sul pieno autogoverno.

Dalla sua fondazione (2012) ad oggi, Pays d'Aoste ha prodotto, promosso e organizzato ben 140 manifestazioni:

60 interventi nelle scuole, 55 conferenze, 18 libri e 7 iniziative diverse.

(aggiornamento al 15-02-2020)

 

Elenco dettagliato delle attività nella sezione "Cosa facciamo"

Siamo anche qui Caniggia Nicolotti & Poggianti, scrittori in Valle d'Aosta

In questo momento...

Cosa c'entrano il vento che sferza giù dal Grande su Aosta, l’Angelus del mezzodì che quassù suona mezzora prima rispetto al resto del mondo, Emile Chanoux come una sorta di pescatore a strascico, l’indolenza e la passione, ma soprattutto i salici?

Per noi sono solo la premessa e la direzione per affrontare alcuni temi pruriginosi quali “siamo tutti valdostani?”, “chi sono i veri autonomisti?”, “comunità, identità e territorio”.

Poche pagine, una sorta di manifesto – certamente uno spunto - per tentare di divulgare a tutti temi complessi, quasi tabù. Concetti che, infatti, non vanno più lasciati nei cassetti della politica o restare appannaggio di pochi “eletti”, ma che devono diventare la carta d’identità di tutti i valdostani ai quali spetta il richiamo ad essere.

 

 “Ai salici piangere” è l’ultima “fatica” editoriale di Mauro Caniggia Nicolotti e di Luca Poggianti; un brevissimo e piccolo (ma proprio piccolo) pamphlet edito dalla Tipografia “La Vallée” di Aosta.

La pubblicazione è stata presentata venerdì 15 novembre 2019 alle ore 18 presso la Libreria Brivio in piazza Chanoux ad Aosta.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pays d'Aoste - 62, av. F. Chabod - 11100 Aoste-Aosta (Vallée d'Aoste) - Italie